Home > Iniziative e raccolte fondi > Presentazione del libro “W Ale, la forza di un sorriso” al Teatro San Genesio di Roma

Mercoledì 11 novembre 2009, nel Teatro San Genesio di Roma, accanto alla sede Rai di Viale Mazzini, Eleonora Daniele e Roberto Giacobbo hanno presentato il libro W Ale, la forza di un sorriso, edito dalla Fondazione Alessandra Bisceglia W Ale Onlus per lo studio e la cura delle patologie vascolari del bambino.

Il teatro era pieno, numerosi volti del servizio pubblico della radio e della tv, tutti colleghi che hanno conosciuto e stimato Alessandra Bisceglia, una giovane giornalista, una ragazza piena di vita e tanta voglia di riuscire. Un talento, un’autrice televisiva, una giovane donna affetta da una malattia rara che l’ha colpita fin dalla nascita e che l’ha costretta su una sedia a rotelle. Non si lascerà abbattere, ribalterà una vita complicata a favore della sua realizzazione e dei suoi sogni, insegnandoci che non bisogna mai rinunciare e che è sempre possibile farcela nonostante tutto.

Ci ha lasciato un’eredità preziosa, servizi, libri, articoli, progetti e tante affettuose testimonianze, di stima, di apprezzamento, d’affetto da parte di tanti amici sparsi in tutta Italia. Una raccolta che ha prodotto un libro, “W Ale La forza di un sorriso”, scritto da vari autori, curato da Lorena Fiorini, grafica di Stefano Pozzaglia.

Alessandra ha lavorato come giornalista al Corriere della Sera e in Rai a 28 Minuti, al Tg2 e a Mi manda Rai Tre e come autrice a Ragazzi c’è Voyager e Domenica In. Il ricordo è per una vita breve e intensa vissuta sempre con il sorriso e con una determinazione che non lascia spazio a nessuna recriminazione. Ha dato tantissimo, ha raccolto e raccoglierà tanto. La sua immagine deve estendersi dal presente, proiettarsi al futuro per unirsi ad altre vite, altri sogni, altre speranze.

Una ragazza fragile come un uccellino, forte come una quercia, che ama i colori vivaci, gli anelli, le borse originali, la cura per i capelli, il sapersi truccare, con gusto e sobrietà. Le sue iniziative spuntano da una mente sempre in attività creativa di cose belle intorno a sé. La bellezza e la forza di Alessandra nascono da un animo capace di volare al di là di tutto e che sa riportare all’essenziale, al bello, all’amicizia, all’amore.

Una persona speciale, unica in tutto, nella malattia come nella vita, che ci accompagna nel cammino con i genitori, i fratelli e gli amici della Fondazione W Ale Onlus, nata per onorare la sua memoria e che si dedicherà alla ricerca, all’aiuto, ai bisogni di fondi, energie, per poter studiare la malattia, per riuscire un giorno a sconfiggerla, ma anche a superare barriere che non sono solo barriere architettoniche.

Va avanti leggera, Alessandra, un palmo sopra le piccole cose, trasparente, uno specchio d’acqua, sempre propositiva, insegnando che le difficoltà ci sono per essere superate. La Fondazione vuol aiutare quei giovani che hanno le stesse difficoltà, ma non le stesse possibilità.

La vera magia di Alessandra è quella di unirci tutti in un grande sogno, sogno che è stato ricordato, insieme alla figura di Alessandra, dalla Presidente della Fondazione Lorenza Lei, Nino Rizzo Nervo, Lorenza Bianchetti, Maria Grazia Bianco, Cosmoferruccio De Stefano, Catena Fiorello, Andrea Garibaldi, Gianni Gaspari, Oreste Lo Pomo, Mauro Mazza, Roberto Natale, Donatella Pacelli, Barbara Palombelli, Adolfo Panfili, Massimo Romeo Piparo, Pupo, Paolo Ruffini, Palmiro Sacco.

Una bellissima carrellata che ha fatto rivivere ancora una volta tra di noi Alessandra, la sua tenacia professionale e soprattutto il suo sorriso. Quel sorriso che ci coinvolgeva che non chiedeva aiuto agli altri, ci insegnava il segreto della vita, la gioia di essere, anche senza avere. Come ha scritto Ale: “Molte persone vivono infelici perché non hanno capito il DNA della loro anima”.

Il Professor Adolfo Panfili, nel corso della presentazione, ha dato notizia dell’attivazione dei taxi a chiamata e attrezzati per i disabili mentre è stato comunicato che la Fondazione Alessandra Bisceglia W Ale Onlus ha ottenuto il riconoscimento giuridico nazionale e il patrocinio di: Regione Basilicata, Provincia di Potenza, Comune di Roma, Università Lumsa di Roma, Rai-Segretariato Sociale, Fidapa Italia e Fidapa Internzazionale, Ordine dei Giornalisti della Basilicata, Rotary Club di Melfi e Nazionale Cantanti.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com