Home > Iniziative e raccolte fondi > RUBRICA HELPLINE: Normative, disabilità e Anomalie Vascolari

In collaborazione con l’avvocato E. Stasi, referente legale Fondazione ViVa Ale, e l’Assistente Sociale del Comune di Lavello M. Matrantuono, inauguriamo una nuova rubrica “HELPLINE”  con l’intento di fornire una informazione più estesa su normative, disabilità e Anomalie Vascolari.

Pubblicheremo, infatti, le ultime novelle legislative e regolamentari di ambito socio sanitario sia a livello nazionale che locale.

I vari provvedimenti saranno corredati da un breve abstract di presentazione e dal link ove poter consultare la disposizione.

Le novelle a carattere nazionale confluiranno poi nell’aggiornamento semestrale della guida I Diritti Esigibili, consultabile nel sito del CNMR di cui al link: www.malattierare.gov.it/normativa/dirittiEsigibili

Contiamo, a breve, di pubblicare la guida sul nostro sito, inserendo anche le notizie regionali della Basilicata.

 

DECRETO SEMPLIFICAZIONI: LE NOVITÀ RELATIVE ALLE PERSONE CON DISABILITÀ

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DECRETO-LEGGE 16 luglio 2020, n. 76 recante “Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale”, vengono introdotte le seguenti misure relative alle persone con disabilità:

Accessibilità di app e siti web pubblici:
Al fine di favorire l’accesso delle persone con disabilità agli strumenti informatici, viene esteso l’obbligo di rendere accessibili i siti web e le applicazioni per smartphone e tablet anche ad altri soggetti pubblici e a soggetti privati che forniscono servizi di rilevanza per il pubblico.

Piattaforma nazionale per il contrassegno disabili: Viene istituita una piattaforma unica nazionale informatica che consenta la verifica delle targhe associate ai permessi di circolazione dei titolari di contrassegno unificato disabili europeo (CUDE), rendendo interoperabili le banche dati comunali. La piattaforma viene istituita al fine di agevolare
la mobilità (es: accesso a ZTL di comuni diversi da quello di residenza) sull’intero territorio nazionale delle persone titolari dei contrassegni.

Interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche: Gli interventi all’interno dei condomini per l’abbattimento delle barriere architettoniche sono da considerarsi, in tutti i casi, non voluttuari. Per la loro realizzazione resta fermo unicamente il divieto di interventi che possano recare pregiudizio alla stabilità o alla sicurezza del fabbricato.
http://disabilita.governo.it/it/notizie/decreto-semplificazioni-le-novita-relative-alle-persone-con-disabilita/

 

AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITÀ

Si applica l’aliquota Iva agevolata del 4% (anziché quella ordinaria del 22%) per l’acquisto di:

• mezzi necessari all’accompagnamento, alla deambulazione e al sollevamento dei disabili (ad es. servoscala e altri mezzi simili, che permettono il superamento di barriere architettoniche, protesi dentarie, apparecchi di ortopedia e di oculistica, apparecchi per facilitare l’audizione ai sordi
• sussidi tecnici e informatici rivolti a facilitare l’autosufficienza e l’integrazione dei portatori di handicap di cui all’articolo 3 della legge n. 104 del 1992. E’ agevolato, per esempio, l’acquisto di un fax, di un modem, di un computer, di un telefono a viva voce, eccetera.

La documentazione richiesta
Per fruire dell’aliquota ridotta la persona con disabilità deve consegnare al venditore, al momento dell’acquisto, copia del certificato attestante l’invalidità funzionale permanente rilasciato dall’azienda sanitaria locale competente o dalla commissione medica integrata. I verbali delle commissioni mediche integrate riportano, infatti, anche l’esistenza dei requisiti sanitari necessari per richiedere le agevolazioni fiscali.

Se da questi certificati non risulta il collegamento funzionale tra la menomazione permanente
e il sussidio tecnico e informatico, è necessario esibire anche una copia della certificazione rilasciata dal medico curante contenente l’attestazione richiesta per l’accesso al beneficio fiscale.

La stessa documentazione, in caso di importazione, deve essere presentata all’ufficio doganale al momento della presentazione della dichiarazione di importazione.
Fonte: Agenzia delle Entrate

Link: https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/iva-ridotta-per-l-acquisto-di-ausili-tecnici-e-informatici

 

REGIONE BASILICATA: ACQUISTO DI STRUMENTI INFORMATICI

La Giunta regionale concede un contributo in conto capitale pari al 50% della spesa effettivamente sostenuta fino ad un massimo 600 EURO, ai portatori di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti di natura motoria, visiva, uditiva, del linguaggio o disabilità intellettiva, che comportino una riduzione della capacità lavorativa superiore al 74% o, per i minori, la impossibilità a svolgere i compiti della propria età. Gli adulti richiedenti non devono aver compiuto il sessantesimo anno di età alla data della presentazione della domanda.
Le domande concernenti la concessione dei contributi devono pervenire a mezzo raccomandata con i documenti richiesti in allegato a:

Regione Basilicata
Dipartimento Ambiente ed Energia
Ufficio Urbanistica e Pianificazione Territoriale
Via V. Verrastro,5- 85100 Potenza

oppure tramite PEC (Posta Elettronica Certficiata) all’indirizzo:
ambiente.energia@cert.regione.basilicata.it

entro il 31 Marzo di ogni anno.

Le domande pervenute oltre tale scadenza verranno inserite nella graduatoria dell’anno successivo. Farà fede il timbro postale.

Informazioni
Sig.ra SALUZZI Rosa
Tel. 0971/669034 Cell. 3334134845
E-mail: rosa.saluzzi@supporto.regione.basilicata.it
Fonte: Regione Basilicata
Link : https://www.regione.basilicata.it/giunta/site/giunta/department.jsp?dep=100050&area=109294&otype=1057&id=243398

 

NOVITÀ INPS – VISITA DI REVISIONE SALTATA: ECCO COSA SUCCEDE

A decorrere dal 7 maggio 2021 (giorno di pubblicazione del messaggio numero 1835), in caso di assenza del soggetto convocato alla visita di revisione è prevista la sospensione della prestazione a partire dal giorno della suddetta visita.
Di conseguenza, precisa il messaggio INPS, a prescindere dall’esito della comunicazione
postale, l’assenza all’appuntamento determinerà in automatico la sospensione in via cautelare
delle prestazioni economiche, senza alcun intervento da parte degli operatori dell’Istituto.
L’effetto sospensivo delle prestazioni economiche, conseguente all’assenza a visita di revisione, si produrrà a partire dal primo mese successivo quello della sospensione.
L’interessato riceverà apposita comunicazione dall’Istituto circa la non erogazione delle spettanze
oltre all’invito a presentare entro novanta
giorni, alla struttura INPS territorialmente competente,
idonea giustificazione dell’assenza.
https://www.leggioggi.it/2021/05/17/visita-di-revisione-saltata-cosa-succede/

 

REGIONE BASILICATA – VERIFICA REQUISITI SANITARI: CONVENZIONE TRA REGIONE, INPS E ASL
Regione Basilicata, Inps e Aziende sanitarie di Potenza e Matera nei giorni scorsi hanno sottoscritto una convenzione relativa agli accertamenti dei requisiti sanitari in materia di invalidità civile, cecità, sordità, handicap e disabilità.
Spetterà all’Istituto di previdenza sociale la verifica delle condizioni per il riconoscimento dello stato di salute delle persone interessate, funzione già esercitata sulla base di un precedente accordo del 2018.
Al precedente accordo si va ad aggiungere il compito di riscontrare i casi di inabilità a proficuo lavoro ai fini della concessione della pensione di inabilità in favore dei dipendenti pubblici.
Nel mese di marzo, a seguito di alcuni importanti lavori di ristrutturazione degli ambienti, sono riprese le visite anche presso gli ambulatori dell’Inps di Melfi.
Fonte: Regione Basilicata
Link: https://www.regione.basilicata.it/giunta/site/Giunta/detail.jsp?otype=1012&id=3074285&value=regione

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com