Home > Articoli > SERVIZIO CIVILE “FAVO”, ENTRO IL 26 GENNAIO LE DOMANDE PER SELEZIONARE DUE OPERATORI PER LA FONDAZIONE VIVA ALE DI LAVELLO

L’iniziativa è rivolta ai giovani dai 18 ai 28 anni di età. Previsto un rimborso mensile di circa 450 euro per 25 ore settimanali di impegno nelle varie attività

 

LAVELLO – “Mancano soltanto due settimane alla scadenza dei termini per partecipare al bando per il Servizio civile universale: per questo motivo invitiamo gli interessati che abbiano fra i 18 e i 28 anni di età a fare in fretta, per non perdere l’opportunità di svolgere un’esperienze educativa e formativa importante”. È il messaggio della Fondazione Alessandra Bisceglia ViVa Ale, che intende selezionare per la sede di Lavello due operatori volontari da impiegare nei progetti nell’ambito d’azione “Tutela del diritto alla salute per favorire l’accesso ai servizi e garantire l’autonomia e il benessere delle persone”. L’iniziativa rientra nel bando per il Servizio civile universale, pubblicato sul sito ministeriale del Dipartimento per le Politiche Giovanili (www.serviziocivile.gov.it). Il progetto è realizzato a livello nazionale dalla Favo, la Federazione italiana delle associazioni di volontariato in oncologia, alla quale la Fondazione Alessandra Bisceglia ViVa Ale è federata dal 2011. La durata del Servizio Civile è di 12 mesi con un impegno di 25 ore settimanali e con un rimborso mensile di circa 450 euro. “Le candidature – spiegano dalla Fondazione ViVa Ale – dovranno essere presentate entro il 26 gennaio 2022 secondo le modalità indicate sul nostro sito ufficiale, da cui potranno essere scaricati anche avviso e allegati. Riteniamo che quella del Servizio civile sia un’esperienza fondamentale e da non perdere, utile anche in vista dei futuri impegni lavorativi dei nostri giovani che dopo i rispettivi percorsi di studio iniziano a pensare a cosa fare “da grandi”. Quali sono i compiti dei nostri volontari? Di solito li coinvolgiamo nelle diverse attività della Fondazione, come il supporto alla segreteria sia per l’organizzazione delle consulenze medico-specialistiche delle Stanze di Ale, che per la realizzazione di eventi informativi e formativi. Fate presto, noi della Fondazione vi aspettiamo e non vediamo l’ora di conoscervi!”.

In caso di difficoltà nella compilazione della domanda la Fondazione invita a contattare la segreteria al seguente numero di telefono: 0972-81515 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 14.

 

 

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com